Riflessioni su una mente malinconica

My brain has no heart, and my heart has no brain. That’s why when I speak my mind, I appear heartless and when I do what’s in my heart I seem thoughtless.

Vi è mai capitato di vivere ma non sentirvi vivi? Di sentirvi sospesi in un limbo tra quello che è la realtà e quello che voi vorreste che la realtà fosse. Intrappolati in un tempo che scorre ma non lascia traccia. A lei succede spesso. Si guarda attorno, e capisce che non sta lasciando un segno, o almeno la sensazione che prova è quella, le ci vuole sempre un attimo per mettere a fuoco. Si sente quasi disincarnata.

Credo che abbia perso la sua voglia di conquistare il mondo un successo alla volta, come aveva pianificato. Non so quand’è che sia cambiata, o cosa l’abbia portata a farlo, ma quando si guarda allo specchio non vede altro che un vuoto involucro triste che non sa quale sia la prossima mossa da fare.

Dovrebbe dare la colpa a lui? Oppure dovrebbe incolpare se stessa, per non riuscire a essere la donna che sognava di essere da bambina? Perché lei le cose voleva farle in grande. Oh si, era determinata, sognatrice, piena di fantasia, piena di voglia di eccellere! Aveva un piano per ogni cosa. Sapeva cosa avrebbe fatto, e sapeva come farlo. Adesso mi guarda negli occhi e io non vedo altro che nebbia, ed è così fitta da trasparire sino in superficie.

Le dico di aprire la sua mente, di respirare profondamente, di guardare dentro a se stessa, nel profondo. Le dico di prendere le redini del suo destino perché è lei stessa a scriverlo, nessuno lo farà per lei. Le dico di trovare quel coraggio che una volta le si leggeva negli occhi, e di disegnarsi la vita che merita. Le dico di agire. Ma lei sembra non sentirmi, sembra quasi che sia rinchiusa in una bolla di vetro impenetrabile, e forse solo lei sa cosa, o chi, la può far scoppiare. La guardo attentamente, e la vedo circondata da persone che la amano, ma lei è sola. Sola nella sua testa. Persa nella sua mente confusa. Inciampata nella sua vita.

Vorrei poterla guardare un giorno, e riconoscere in lei la meravigliosa creatura che era. E vorrei che si guardasse allo specchio un giorno, e dicesse a se stessa “ho fatto un ottimo lavoro, e sono fiera di me stessa”.

What consumes your mind, controls your life.

Annunci

Tortino al cioccolato dal cuore morbido

Buongiorno meravigliose creature! Lo so, lo so, qualcuno di vuoi penserà.. “torte al cioccolato con questo caldo??”. Ma siamo sinceri, la cioccolata sta bene in ogni momento! Non credete anche voi?

DSCF9301

Questo venerdì passato io e il mio fidanzato abbiamo festeggiato il nostro quinto anniversario ♥ e invece di cenare fuori come ogni anno ho pensato che sarebbe stato bello starcene a casa, preparare una bella cenetta romantica con tanto di candele e fiori e godercela in tutta tranquillità! Beh, la mia idea non faceva una piega, ma cos’è che da il tocco magico a una bella cena? Il dolce!! Eh si cari miei, una cena non si può dire perfetta se non la si chiude in bellezza! E io, dopo varie ore passate a navigare online alla ricerca del dolce perfetto ho deciso per il più semplice di tutti, ossia il meraviglioso, gustosissimo, profumatissimo, tortino al cioccolato! DSCF9286

A qualcuno di voi è già venuta l’acquolina? Oh a me torna solo al ricordo di quel dolcetto morbido, cremoso, croccante all’esterno, profumato alla cannella! mmmh, mi sembra di sentirne il profumo nell’aria.

Premetto che è la prima volta che lo faccio, e il risultato è stato talmente soddisfacente che non posso fare a meno di condividerlo con tutti voi! Quindi, eccovi di seguito la ricetta, semplice semplice!

Ingredienti per 9 stampini (da cupcake)

  • 130g di cioccolato fondente (io metà ne ho usato al latte)
  • 130g di burro
  • 100g di zucchero (io ne ho usati 60, avendo usato metà cioccolato al latte che è dolcissimo di suo)
  • 2 uova
  • 30g di farina
  • un cucchiaino raso di cannella in polvere

Procedimento:

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato insieme al burro, lo zucchero e la cannella. Trasferite il composto in una terrina e aggiungete un uovo alla volta, sbattendo bene con una frusta, infine aggiungete la farina setacciata e incorporate il tutto.

DSCF9312Imburrate le vostre coppette e cospargetele di cacao amaro, o dolce, a vostro piacimento (io ho usato le coppette in silicone per i cupcake, non avendo i stampini in alluminio, però devo dire che mi sono trovata benissimo, i tortini si tolgono molto facilmente). Trasferite il composto nelle coppettine, riempendole fino a poco più della metà, e ponetele nel congelatore per almeno 2 ore prima di infornarle nel forno preriscaldato a 210 gradi per circa 10/15 minuti! Io consiglio sempre di provare con un tortino per vedere il tempo di cottura che necessita, che può variare da forno a forno.

Io avendo fatto 9 tortini, ma per la cena me ne servivano solo 4, li ho tenuti in congelatore. E potete farlo anche voi! Così quando ne avete voglia ne tirate fuori uno, lo infornate e ve lo gustate caldo caldo!

Ecco qui, spero la ricetta vi sia piaciuta! Fatemi sapere se qualcuno di voi li ha provati, oppure li fa in una maniera diversa! Nuovi consigli sono sempre ben accetti! Detto ciò, bon appetit!

love, dolly ♥

DSCF9298DSCF9291

Il 2° “Liebster Award 4.0” per Miss Dolly!!

Yeeeei! Miss Dolly Blog è stato nominato ancora una volta per il premio “Liebster Award 4.0” e per giunta due volte in un giorno! Come ho già spiegato nel precedente articolo sul “Liebster Award” (che potete vedere cliccando qui ⇐) si tratta di un premio, anzi per meglio dire una sorta di passaparola, che va ai blog più meritevoli con meno di 200 followers. Le regole sono semplicissime!

  • Ringraziare chi presenta la candidatura;
  • Rispondere alle 10 domande poste da chi ti ha nominato;
  • Nominare altri 10 blog con meno di 200 followers;
  • Proporre ai tuoi candidati altre 10 domande;
  • Andare sui singoli blog e comunicare loro la nomina.

Dunque, inizio col ringraziare le gentilissime Emma del blog “eatunes” e Giusy del blog “Alohomora” per le nomine, è sempre meraviglioso vedere che ciò di cui scrivo viene realmente apprezzato! Che bella soddisfazione, grazie ♥

E ora passiamo alle domande che mi sono state poste da Emma:

1 – Qual è l’argomento principale di cui parla il tuo blog? 

Non ho un vero e proprio argomento principale. Piuttosto ho creato questo spazio per parlare un pò di tutto!

2 – Descriviti con 3 aggettivi

Impulsiva, suscettibile, romantica..

3 – Cosa fai la mattina appena sveglia?

Apro gli occhi? 😀 Dopo di quello mi rotolo nel letto per circa 15 minuti prima di decidermi ad alzarmi e fare una doccia, subito dopo mi rilasso con una gigantesca tazza di thè (rigorosamente English Breakfast) e due toast con marmellata!

4 – Se non abitassi nella tua città, dove vorresti vivere?

Non lo so di preciso, cambio idea in continuazione. Di sicuro sarebbe una metropoli! Io adoro la vita di città! Amo il traffico, la frenesia, il caos, i rumori.. tutto!

5 – Qual è l’hobby o attività a cui non rinunceresti per nulla al mondo?

Mmmmh, non lo so, ci sto riflettendo davanti alla tastiera da un po ma non lo so.. “per nulla al mondo” è davvero tanto, quindi non saprei..

6 – Hai mai detto: … Mi ha cambiato la vita? Se sì, in quale occasione?

Si, sono state una serie di cose successe dopo una turbolenta rottura con il mio attuale fidanzato, cose di cui ancora non me la sento di parlarne, però decisamente mi hanno cambiato la vita, hanno cambiato me, il mio modo di vedere il mondo.

7 – Consiglia un libro ai tuoi lettori e spiega la motivazione

“L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello” di Oliver Sacks – non è il mio libro numero 1, ma comunque è nella top5, ed è l’ultimo libro che ho letto. E’ un saggio neurologico, si tratta di una raccolta di casi psichiatrici incredibilmente interessanti!

8 – Qual è stato, finora, il giorno più bello della tua vita?

Il giorno nel quale è nata la mia sorellina. Sembrerà scontato ma dopo 18 anni passati a desiderare un fratello/una sorella, posso dire che è la cosa più bella che mi sia mai capitata!

9 – Immagina di poter trascorrere la serata con chi vuoi tu (anche personaggi famosi). Chi sceglieresti?

Amanda Seyfried! Decisamente!

10 – Esprimi un desiderio.

Fatto! (non si dicono ad alta voce, altrimenti non si avverano :p )

E  quelle di Giusy:

1 – Come mai avete deciso di aprire un blog?

Era un po che ci pensavo e avevo già tentato di aprirne uno qualche anno fa, ma poi ho finito per disinteressarmene e l’ho chiuso, e poi qualche mese fa mi sono munita di pazienza e ho creato MissDolly, non avevo ancora deciso di cosa parlare, ma piano piano le idee sono venute da sole.

2 – Di cosa parla il vostro blog?

Non ho un argomento principale, come ho già detto in precedenza. Parlo di diverse cose, cose che mi piacciono, cose che mi succedono, cose che creo!

3 – Dove trovate ispirazione per i vostri articoli?

Diciamo che sono io l’ispirazione per i miei articoli! 🙂

4 – Quali sono i vostri grandi blogger preferiti?

Zoella (Zoe Sugg), direi che è l’unica blogger/vlogger che seguo, principalmente per i suoi video, adoro il suo accento britsh! ♥

5 – Come vi descrivereste?

Rubo la risposta dalla domanda di Emma: in 3 aggettivi – impulsiva, suscettibile, romantica

6 – Qual è il vostro piatto preferito?

Sushi! L’ho scoperto solo di recente, non vedevo di buon occhio il pesce crudo, invece mi sono ricreduta!

7 – Cosa vi rende felice?

Molte cose, dipende sempre dalla giornata, dal contesto, dall’umore… ecc

8 – Cosa fate nella vita?

L’universitaria!

9 – Che film consigliereste ai vostri lettori?

Pretty Woman, un classico! – Le pagine della nostra vita, da affrontare con molti fazzoletti – Memorie di una Geisha!

10 – Qual è il vostro cantante/gruppo preferito?

Enrique Iglesias, Snow Patrol, Taylor Swift!

Immagine

Io invece ripropongo le domande del mio precedente articolo sul “Liebster Award”

1) Cosa ti ha portato/a ad aprire un blog?

2) Da quando hai aperto il blog sei cambiato/a? Sei cresciuto/a grazie ad esso?

3) Hai un libro preferito? Se si qual’è e perché è il tuo preferito?

4) Immagina un mondo fantastico, surreale, il tuo come sarebbe?

5) Quali sono le tue passioni?

6) Le 3 città che vorresti assolutamente visitare?

7) Il tuo miglior pregio e miglior difetto a detta di altri?

8) Cosa volevi/vuoi fare da grande?

9) Il più bel ricordo che hai di quand’eri bambino/a?

10) Ora una domandina divertente: il tuo cartone animato preferito?

Ed ecco le mie nomine:

Discovery of World

Orchidea Bliss’s Blog

Diario di una ragazza in rinascita

Mi fermo a tre perchè solo poco tempo fa ho nominato 10 dei blog che seguo e da allora non ho iniziato a seguirne molti altri!

Approfitto di questa opportunità per invitarvi a passare dal mio blog progetto, chiamiamolo così. Probabilmente vi stareste chiedendo cos’è? Beh, è un esperimento per migliorare la mia conoscenza dell’inglese, e si tratta di un blog scritto interamente in inglese (o quasi)! Per chi fosse interessato passatemi a trovare anche li! ⇒ Just Dolly

Love, dolly ♥

Headlights – Robin Schulz

Oh, I know why you chasing all the headlights
Oh, ’cause you always tryna get ahead of light
Baby when you go
You know I’ll be waiting on the other side
And I’m always cold
But if you stay then I could keep you warm at night

Don’t be a fool for the city lights
I know it’s cool but it’s only light
Baby with you I can never lie
Don’t go chasing all the headlights

Oh, I could feel the beating of your heart on drum
Oh, don’t know if I’m dreaming or if you have gone
Every time you go
Hits me like a bullet from a broken gun
Yeah I know it’s cold
But if you stay then I could keep you warm at night

(x2)
Don’t be a fool for the city lights
I know it’s cool but it’s only light
Baby with you I can never lie
So don’t go chasing all the headlights

Summer project part one: crochet bikini bottom!

DSCF9206Pattern – day!

Intanto che l’estate si avvicina io mi diletto con l’uncinetto, e anche se il costume da comprare quest’anno l’ho già scelto perché non passare qualche giornata a crearne uno con le mie mani..? è la prima volta che faccio un costume all’uncinetto, e devo dire che non mi dispiace quello che è venuto fuori. Premetto che indossato è molto più carino che sulla stampella! Ora bando alle ciance e vi lascio alla pattern del bikini per oggi! Happy crochet ♥

MISURE BIKINI – taglia S/M

  • giro-fianchi: 80cm
  • lunghezza parte anteriore: 22cm
  • lunghezza parte posteriore: 22cm

MATERIALE OCCORRENTE

  • 1 gomitol0 tipo 3/light (io ho scelto il tipo acrilico, ma consiglio quella mista a cotone) – peso 50g
  • 1 uncinetto: 4mm
  • metro per prendere le misure

PROCEDIMENTO: BIKINI

Io ho iniziato dalla parte anteriore perché trovo molto più facile prendere le misure così.

  • montare 72 catenelle
  • 1° giro: lavorare un PA nella terza catenella di base, lavorare un’altro PA e poi fare una diminuzione (lavorando due punti insieme) continuando a farne una ogni 5 punti alti fino alla fine del giro, facendo così dovreste chiudere il giro con 2 PA come all’inizio; montare una catenella e poi girare il lavoro;
  • 2° e 3° giro: lavorare un PA in ogni catenella del giro precedente.

Una volta finito il 3° giro di punti alti, chiudere il lavoro e tagliare il filo in eccesso. A questo punto si procede un po a occhio, quindi decidete la larghezza della parte anteriore, lasciando un tot di catenelle ad ogni estremità, come mostrato in foto, io ne ho lasciate 15 ad ogni lato.WP_20150415_001[1]

  • 4° giro: inserire il filo nel quindicesimo punto lasciato, montare due catenelle e fare un PA nella successiva catenella, fare una diminuzione, e continuare con i PA per il resto del giro fino ad arrivare alla terzultima catenella, fare un’altra diminuzione e lavorare l’ultimo PA del giro; montare una catenella e girare
  • continuare così facendo una diminuzione all’inizio e alla fine per i prossimi 8 giri, alla fine del quale dovreste avere 9 punti; montare una catenella, e girare.
  • 9° giro: lavorare 4 PA nelle 4 catenelle del giro precedente, fare una diminuzione (che risulterà centrale) e finire il giro.
  • dal 10° al 16° giro: lavorare un PA in ogni catenella del giro precedente, ottenendo così la parte sotto del costume, che collegherà la parte anteriore a quella posteriore, per una lunghezza di 9 cm. (se lo si vuole più lungo basta fare altri giri, e allo stesso modo se lo si vuole più corto se ne fanno meno)

La larghezza che ho ottenuto io, riducendo il giro a 8 punti è di 5cm, ovviamente se si desidera una larghezza più ampia ci si può fermare a 9 punti, e viceversa se la si vuole più stretta si può fare una doppia diminuzione (ad entrambe le estremità) riducendola a 7 punti.

Finito il 16° giro si inizia con gli aumenti, e quindi con la parte posteriore del costume

  • 17° giro: lavorare un PA, e fare un aumento nella seconda catenella (lavorando due PA nella stessa catenella del giro precedente), continuare con i PA per il resto del giro, facendo un aumento nella penultima catenella e chiudendo il giro con un PA; montare una catenella e girare;
  • da qui per il prossimi 20 cm ho ripetuto il giro 17°, facendo ogni 2 giri un doppio aumento, ossia lavorare il primo aumento, fare un PA normale e nella catenella successiva rifare un aumento, e così anche all’altra estremità (avendo 4 aumenti in totale). Più aumenti si fanno, più larga risulta la parte posteriore, per questo mi sento di consigliarvi di non rimanere strettamente legati alla pattern.

Arrivati alla lunghezza desiderata, per non lasciare il bordino irregolare lavorate tutt’intorno al costume un giro di punti base, dopodiché cucite le estremità della parte anteriore alla parte posteriore, ed ecco qui finito il nostro bikini!bikini

Io per una questione di gusto ho deciso di lasciare il bordo del mio bikini non decorato, semplicemente rifinito con la serie di punti base di cui parlavo sopra, però se volete decorare il bordino potete sbizzarrirvi come volete!

Grazie per aver seguito il mio “tutorial” e fatemi sapere se lo avete provato. Inviatemi le foto!!

love, dolly ♥DSCF9219

DSCF9212DSCF9209